Chi siamo

Il percorso formativo del Corso di Laurea in Logopedia (abilitante alla professione sanitaria di Logopedista) ha come obiettivo formativo specifico la formazione di operatori sanitari che svolgono la loro attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. L'attività dei laureati è volta all'educazione e rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola,del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi.
Il laureato in Logopedia deve possedere:
- una buona conoscenza dei fondamenti delle discipline propedeutiche
( fisica, statistica, informatica, sociologia e pedagogia generale), delle scienze
bio-molecolari e delle funzioni biologiche integrate degli organi e apparati umani
(biochimica, biologia, anatomia e fisiologia generale e specifica);
- una conoscenza approfondita delle discipline caratterizzanti la professione
del Logopedista (scienze tecniche mediche e applicate, neuropsichiatria
infantile, linguistica e glottologia, teorie e filosofia del linguaggio e della
comunicazione, psicologia generale e clinica, otorinolaringoiatria, audiologia
e foniatria, neurologia);
- conoscenza approfondita di discipline nell'ambito: della fisiologia e della patologia del linguaggio, della comunicazione e della deglutizione
in età evolutiva,adulta e geriatrica, delle patologie neurologiche e degenerative
delle funzioni cognitive e del linguaggio, della linguistica e delle teorie
dello sviluppo del linguaggio e delle
metodologie applicate alla valutazione e alla riabilitazione logopedica;
- capacità di praticare autonomamente attività di prevenzione,
valutazione e riabilitazione funzionale delle disabilità comunicative, linguistiche e
cognitive applicando differenti metodologie di valutazione e di intervento,
pianificando i tempi e verificando gli out-comes, valutare e preparare
il setting riabilitativo adeguato alla terapia o all'esercizio terapeutico atto a garantire le migliori condizioni possibili sia per il paziente che per il terapista;
- capacità di lavorare in équipe multidisciplinare, di interagire con colleghi e altri professionisti sanitari, di operare con definiti gradi di autonomia e di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro.
Nella formulazione del CdS la priorità è rappresentata dallo studio teorico/pratico delle Scienze Logopediche che si attua sia tramite lezioni frontali, esercitazioni, laboratori didattici, sia mediante il tirocinio professionalizzante nei settori qualificanti la Logopedia come la valutazione e il recupero funzionale della comunicazione, del linguaggio e della deglutizione in tutte le fasce d'età e in tutti i contesti riabilitativi.
Gli insegnamenti sono articolati in moduli e sono svolti con lezioni frontali, esercitazioni in aula o in laboratorio. I risultati di apprendimento sono valutati con eventuali prove in itinere di autovalutazione per lo studente e con una prova conclusiva orale, pratica o scritta, occasione per la verifica del raggiungimento degli obiettivi preposti, unica e contestuale per ogni insegnamento, necessaria per l'acquisizione di crediti formativi.
Il CdS presenta un numero di immatricolati costante negli ultimi AA. Il CdS è, ai sensi di Legge, a programmazione nazionale ed il rapporto medio fra domanda (D) e posti(P) disponibili ai test di accesso è risultato D/P pari a 10.6, con un andamento stabile, che risulta fra i più significativi in rapporto agli altri CdS delle Professioni Sanitarie. Gli immatricolati provengono, in media, da fuori provincia nel 83% e da fuori regione nel 36 %. Negli ultimi tre AA, Il punteggio medio negli esami di profitto risulta 28/30 e la percentuale di studenti che si laureano in corso è pari al 82%,al di sopra del dato medio di Ateneo, con un voto medio di Laurea di 108/110.
Il CdS ha attivato numerose convenzioni per l'espletamento dell'attività di tirocinio teorico-pratico con Aziende Sanitarie, Enti e Centri di rieducazione/riabilitazione, indispensabile per l'acquisizione delle competenze richieste ai nuovi professionisti, affinchè i laureati abbiano una formazione coerente con le competenze richieste dal mondo del lavoro.